ROMA | 16 - 18 OTTOBRE 2020

VRE - VIRTUAL REALITY EXPERIENCE

Vre- Virtual Reality Experience è il primo festival italiano dedicato al mondo della realtà virtuale e delle tecnologie immersive, un passo nel presente verso il futuro.

Ideato da Mariangela Matarozzo e prodotto dall’Associazione Culturale Iconialab, il festival nasce per esplorare il ruolo e l’impiego delle tecnologie immersive: dall’intrattenimento alla medicina, dall’arte al Business.

Il festival internazionale Virtual Reality Experience permette di scoprire tempi indefiniti e mondi lontani. La programmazione che verrà presentata nel corso delle tre giornate comprende opere girate a 360°, esperienze virtuali, Live Performance e talk durante cui interverranno speakers tra i più autorevoli in ambito VR/ AR/ XR.

VRE 2020 - CORONA VIRUS

Stiamo lavorando sull’edizione VRE 2020 e affrontando una nuova sfida legata alla situazione attuale data dal Covid-19.

Abbiamo deciso di adottare per l’edizione 2020 una formula mista che prevede le live performance  on site a Villa Maraini, mentre le opere in concorso e le talk saranno fruibili in digitale.

VRE 2019

La prima edizione di VRE – Virtual Reality Experience si è tenuta dal 5 al 9 novembre negli spazi dell’Ex Caserma Guido Reni, all’interno di Videocittà, il Festival della Visione ideato da Francesco Rutelli.

Tanti i protagonisti delle VRE Talk che hanno facilitato lo scambio e la circolazione dei saperi sul mondo della realtà virtuale e delle tecnologie immersive: con il prezioso contributo di ognuno dei relatori abbiamo potuto dedicare due giornate alla riflessione e alle problematiche di un tema così ricco di suggestioni. 

Nel corso del festival si sono tenuti i VRE Awards, decretati da una Giuria Internazionale  e da una Giuria di giovani under 25 e il Premio Rai Cinema Channel. Le 21 opere in concorso, selezionate dai maggiori festival internazionali, sono state mostrate durante il festival nel VR Theatre.

Le proposte serali dedicate alla contaminazione tra arti e VR e il live di VRFreedom, che ci ha emozionato con una raffinata sonorizzazione di una selezione di opere 360°, sono stati di carattere sperimentale: le esperienze internazionali hanno fatto il sold out ogni giorno del festival.

Il teatro di Elio Germano e Omar Rashid nell’opera Segnale d’Allarme – La mia Battaglia VR ha rappresentato, inoltre, una splendida novità anche nel panorama italiano.

I partner che hanno creduto e partecipato alla prima edizione si sono resi coprotagonisti di un festival innovativo sotto ogni punto di vista.

Il VREFest costituisce, infatti, l’inizio di un percorso che porterà ad allargare sempre di più gli orizzonti e a guardare alle nuove frontiere che il mondo delle tecnologie immersive e della realtà virtuale ci offre.

 

NEWS

DIVENTA VOLONTARIO #VRE2020

DIVENTA VOLONTARIO #VRE2020

VRE-Virtual Reality Experience nasce per esplorare e presentare l’impiego delle tecnologie e dei linguaggi immersivi negli ambiti del nostro sapere: dall’intrattenimento alla medicina, dall’arte al Business.

La seconda edizione del Festival si terrà a Roma nel mese di ottobre 2020.

Se se sei curioso,  vivace, appassionato, ami le novità,  puoi  far parte di un festival innovativo, internazionale dedicato alla VR/AR/XR.

Sarai inserito nell’organizzazione tenendo conto delle tue esperienze e delle  tue attitudini.

Per candidarti scrivi a: segreteria@vrefest.com e allega foto e piccolo racconto di te.

I LUOGHI DI #VRE2020

I LUOGHI DI #VRE2020

Manca sempre meno al VRE – Virtual Reality Experience, il festival internazionale interamente dedicato alle tecnologie immersive che si svolgerà dal 16 al 18 ottobre in formato ibrido che mette insieme virtuale, digitale e luoghi fisici.

Per mantenere la possibilità di far vivere in presenza  le esperienze  con un maggior coinvolgimento emotivo e sensoriale  abbiamo scelto due luoghi di eccezione: la splendida Villa Maraini, nel cuore di Roma, che ospiterà le Art Performance,  e uno degli spazi del Maxxi dove saranno allestite le VR Experience.  

Accanto ai luoghi fisici, ci sarà la parte digitale; infatti la Competition dei 21 Film VR sarà disponibile sulla Piattaforma Veer VR in un canale dedicato, le Talk e Masterclass saranno accolte nell’Aula Magna di Unitelma Sapienza e trasmesse streaming sui canali social VRE 2020, tramite il software Stream Yard. 

SEMPRE PIÙ VIRTUALE, SEMPRE PIÙ REALE

SEMPRE PIÙ VIRTUALE, SEMPRE PIÙ REALE

16- 18 ottobre 2020: sono fissate le date della seconda edizione del VRE – Virtual Reality Experience, il festival internazionale dedicato al mondo dell’audiovisivo immersivo (video realizzati a 360°) con la finalità di diffondere il Cinema VR e di presentare al pubblico il ruolo e l’impiego delle Tecnologie Immersive (Extended Reality – XR) sui diversi territori: dall’intrattenimento alla medicina, dall’arte al Business, dalla valorizzazione del patrimonio culturale al business fino alla sostenibilità ambintale. 

Un festival che indossa una nuova veste ancora più virtuale anche a causa delle restrizioni dovute al Covid-19, e che quest’anno sarà prevalentemente digitale, pur mantenendo alcune location per eventi collaterali (Roma). Il primo segnale di novità arriva proprio dalla creatività a cura di Francesco Barbieri.

LA GIURIA DI #VRE2020

Siamo onorati di presentare la nostra Giuria Internazionale:

Jaehee Cho,  game designer appassionato nel raccontare storie interessanti e uniche su vari media.  Founder & Creative Director di STITCHBRIDGE, ha ricoperto il ruolo di regista per i progetti VR vincitori di premi “Imago” del Team Hypnos e “Injustice” del Team Kalpana.

Pierre Emmanuel Le Goff, Regista di grande esperienza, in concorso al VRE19 e vincitore del Premio Rai Cinema Channel VR con il suo Being an Astronaut. Esperto in produzione cinematografica, direzione artistica, televisione, narrazione e lungometraggi.  Professionista in arti e design, laureato all’Institut International de l’Image et du Son.

Rafael Pavon, Artista, creatore e Produttore di prodotti immersivi, lavora con Studi come Atlas di rilevanza internazionale e tra i più premiati, su progetti animati, il suo pluripremiato Gloomy Eyes è stato selezionato dai maggiori festival internazionali (Annecy, Venice, SXSW, Sitges, Sundance +), Atom, una VR Interactive per Oculus Quest è stata al Sundance, e  Fragments, un documentario sullo spazio ha preso parte a SXSW tra i progetti in via di sviluppo.

Cinque giovani studenti under 30 provenienti da Scuole Superiori ed Università comporranno la Giuria Giovani.

 

GREEN ORIENTED

GREEN ORIENTED

La rivoluzione per un mondo più pulito e un futuro più sostenibile è in atto.

Anche noi abbiamo scelto di farne parte attraverso alcune scelte consapevoli: abbiamo deciso di usare solamente vetro per le bottiglie, evitare il consumo di carta preferendo la distribuzione dei materiali interamente in formato digitale.

Scegliamo di seguire un movimento alternativo, di essere l’alternativa compiendo la scelta a nostro avviso più giusta.

Attraverso la scelta di essere un evento totalmente plastic free e paper-free VRE esprime il chiaro intento di iniziare un cammino, il primo passo di un progetto più ambizioso da attuare nel tempo.

Le prossime edizioni saranno il terreno per mantenere ed espandere il nostro impegno in favore di un futuro eco-sostenibile che abbia come suo background una maggiore coscienza sociale e una sensibilizzazione verso i temi ambientali legati alla quantità e alla qualità delle risorse del nostro sistema-mondo e all’uso che intendiamo farne.

Le attività che ci impegneremo a realizzare coinvolgeranno le nuove generazioni: i giovani, le scuole, i rappresentanti del mondo della cultura e dell’arte, con l’intento di creare una grande rete di conoscenze, scambi, riflessioni all’interno della quale ognuno potrà riconoscersi nodo fondamentale e insostituibile del cambiamento.

GALLERIA